GLENO, 1 DICEMBRE 1923
Narrazione civile di un disastro annunciato
La storia vera del crollo della diga che sconvolse Val di Scalve e Vallecamonica agli inizi degli anni 20. Una delle pagine più tristi e sconosciute dello sfruttamento della montagna e delle sue risorse. Impreziosita da una colonna sonora originale, eseguita dal vivo dai maestri Daniele Gozzetti e Davide Bonetti, la storia propone anche sconvolgenti immagini d’epoca. Una vicenda che ha segnato l’economia e lo sviluppo di due valli umili e povere e di migliaia di persone, vittime di una violenta e scellerata avventura industriale.
La vicenda

l monologo tratta della storia del Gleno, diga di sbarramento costruita in alta Val di Scalve e crollata, appena terminata la costruzione, il primo dicembre del 1923. Il crollo avvenne dopo una sola giornata di pieno regime della diga, portata alla massima altezza il 30 novembre del 1923. E’ una vicenda che si tramanda di generazione in generazione, unico passaggio di Memoria e della quale vengono ripercorse le "tappe":

  • Le vicende che portarono la fraternità Viganò a edificare la diga del Gleno per poter sfruttare la corrente nei propri cotonifici.
  • I difetti di edificazione e gli sbagli di progettazione che portarono alla costruzione di un’opera ad alto rischio di crollo.
  • La cronologia della triste vicenda, concentrata negli ultimi giorni prima del disastro, incrociando la vita di Virgilio Viganò, imprenditore milanese padre/padrone della diga e di Francesco Morzenti, guardiano di origini scalvine dello sbarramento.
  • Il crollo e la distruzione della Val di Scalve e della Vallecamonica, con un ultimo parallelismo alla tragedia del Vajont, avvenuta esattamente 40 anni dopo quella del Gleno, e al disastro della Val di Stava: storie italiane di distruzione industriale.
Il racconto
Quella mattina, l'1 dicembre 1923, ci fu una telefonata, prima del disastro. A un capo del telefono c'era un tale Giuseppe Bazzana, dal lago d'Iseo, all'altro un suo conoscente: Francesco Morzenti, custode della diga del Gleno. Prende il via in questo modo il racconto di quel che successe, una storia che fa leva su fatti realmente accaduti e storicamente provati, alcuni dei quali invadono fino alla sfera più intima i territori delle due valli. Della lunghezza di un’ora abbondante, il racconto è intervallato da tre filmati con immagini originali d'epoca e da brani musicali eseguiti da due musicisti. Si apre con "le voci del Gleno" ovvero le testimonianze reali di alcuni sopravvissuti alla tragedia. Gleno, Vajont, Val di Stava in un unico "contenitore" di Memoria, per un inno al rispetto dell'ambiente e allo sviluppo sostenibile.
5 MOTIVI
PER SCEGLIERE UNA MIA STORIA
CALENDARIO (storico)
30/04/2024
ORE: 16.30
CORTE FRANCA (BS)
Franciacorta Golf Club - Evento speciale con ingresso a invito
29/11/2024
ORE: 21.00
OSPITALETTO (BS)
Teatro Agorà
LA TUA STORIA
VUOI ORGANIZZARE
QUESTO SPETTACOLO?
è semplice, inviami una richiesta
e penserò a tutto io!
contattami
HAI VISTO QUESTO SPETTACOLO?
lascia la tua recensione