SOLCHI DI GLORIA

DESCRIZIONE  |  DATE SPETTACOLI

SOLCHI DI GLORIA

Una storia che ne nasconde tante altre. Tre sorelle che hanno avuto in regalo dal destino il talento per scalare lo sci professionistico e che hanno avuto la forza di rialzarsi anche quando il destino stesso le ha messe a terra. "SOLCHI DI GLORIA, la straordinaria storia delle sorelle Fanchini" è il mio nuovo lavoro di storytelling. Ritorno a raccontare una storia delle "mie valli".

Una storia della durata di un'ora abbondante, che si avvale della regia musicale e visiva di Claudio Cominardi e della presenza live del chitarrista e cantautore Davide Bonetti.

La storia si concentra molto di più sulle vicende famigliari e intime che accompagnano la vicenda delle sorelle Fanchini, che non sui risultati sportivi. Ho pensato che raccogliere informazioni sulle imprese sportive di queste tre ragazze fosse una cosa abbastanza semplice. Oggi, con la rete, si trovano tutte le informazioni che si vogliono.
Ma è cosa molto più ardua scoprire da dove viene quella storia, scavare nell'intimità di un'autentica famiglia di montagna, nella fede di queste persone, nella passione che le ha spinte a fare ciò che hanno fatto. Unico nell'intero panorama dello sport mondiale è infatti il caso delle Fanchini: la storia dello sport non ricorda in nessuna disciplina tre sorelle in grado di lottare per i primi posti indossando la maglia della stessa squadra nazionale al livello più alto dello sport che praticano.
Ma non si può parlare di persone se non si parla della terra in cui sono nate e cresciute.
A maggior ragione in montagna, dove c'è un rapporto quasi ancestrale fra il suolo e il cuore della gente. Mi piace sottolineare come emerga anche la Fede di queste persone. Senza questa Fede, forse, le ragazze non avrebbero trovato la forza di rialzarsi dopo infortuni talmente gravi da mettere ko anche un toro.
L'evoluzione della storia è un crescendo che passa attraverso alcuni passaggi principali: l'amarcord dello sci degli anni ottanta che sapeva coinvolgere tutta la nazione, la genesi della famiglia Fanchini, la crescita delle bambine e il loro avvicinamento al mondo dello sci, i primi risultati in un crescendo di importanza, fino alle due medaglie mondiali (sia Elena che Nadia, argento in discesa libera) e le commoventi vittorie in coppa del Mondo.
All'interno ci sono aneddoti sconosciuti, immagini inedite, fatti narrati dalla famiglia Fanchini e che per la prima volta vengono diffusi al pubblico. Fra questi fatti anche il dolore dovuto ai terribili infortuni che hanno contraddistinto la carriera delle due primogenite di casa Fanchini. Il filo portante del racconto sono alcuni termini che si alternano fino a creare la morale finale della storia: passione, talento, fatica e sacrificio, fino all'umiltà.

TORNA ALL'ELENCO

Emanuele Turelli  |   info@emanueleturelli.com   |  p.i. 03280980982  |  powered by Studio Siti Web